- Pubblicità -spot_img
HomeSportAncora un tonfo per il Lanerossi

Ancora un tonfo per il Lanerossi

- Pubblicità -spot_img

A LUMEZZANE VA IN VANTAGGIO MA SI FA RECUPERARE 2-1

Cerca  subito di aggredire il Lanerossi spingendo sulla propria linea difensiva il Lumezzane, cercando di far valere la scelta di mister Vecchi di iniziare con tutti e tre gli attaccanti disponibili, Rolfini centrale ,praticamente al posto di Ferrari squalificato, Pellegrini sulla sinistra e Della Morte a cercare gli spunti un po’ su tutta la zona offensiva, a centrocampo rientra Ronaldo con Cavion a al fianco, Costa e De Col sui due lati e la difesa confermata a tre con Golemic, Ierardi e Laezza. 

I biancorossi spingono ma la circolazione della palla è lenta e dà il tempo alla difesa avversaria di assestarsi, ceca Della Morte di rientrare e accelerare verso i due attaccanti che per la verità, soprattutto Rolfini si fanno vedere e qualche grattacapo alla difesa del Lumezzane la danno, tanto che il Vicenza colleziona calci d’angolo senza riuscire tuttavia a trovare quella zampata finale per arrivare al gol. 

Il Lumezzane cerca quando può di uscire soprattutto con un buon Cannavò che riesce nel primo tiro verso la porta biancorossa solo al 35’ del primo tempo. Ancora un tonfo per il Lanerossi.

Vecchi aveva detto che sicuramente Ronaldi e Rossi non giocheranno insieme, ma la freschezza che si era vista lo scorso turno di campionato forse viene meno, Ronaldo cerca di fare il suo, ma la sua lettura un po’ compassata non riesce a far prendere con forza il controllo della situazione, Laezza soffre  il suo avversario Spini e Ierardi non riesce ad uscire dalla fase che ha caratterizzato la sua stagione fin qui lontana parente dal giocatore visto lo scorso anno.

Tanto gioco cercato ma ci vuole invece una ripartenza per il Vicenza che con velocità fa giungere palla a Pellegrini che filtra un passaggio perfetto in area a Rolfini che il portiere Filigheddu atterra : calcio di rigore che batte Pellegrini, portiere da una parte e palla in quella opposta ed è 1-0 per il Vicenza.

Siamo al 38’ e ci si avvia ai minuti finali ma il Vicenza sembra essersi già fermato e riparte subito il Lumezzane con una grande azione di Cannavò che scatta tra Ronaldi e Ierardi, punta l’area e  sull’intervento di De Col anticipa il passaggio all’accorrente Spini che fulmina Confente. 

E’ 1-1 con un’ottima giocata, ma il Vicenza dov’era? Ancora un tonfo per il Lanerossi

Ma non basta e al 45+2 ancora palla persa dai biancorossi a centrocampo, passaggio filtrante per Spini con Laezza che cade cercando il recupero, palla in mezzo e Ierardi tenta la respinta di tacco servendo il solitario Ilari che va a segnare il 2-1

Incredibile come Laezza non riesca almeno a mettere il pallone in out a  partita finita e soprattutto il colpo di tacco di Ierardi che in piena area serve comodamente un avversario.

Definire “morbida” la fase difensiva del Vicenza che è in vantaggio, ha ancora una manciata di minuti da giocare e si fa infilare due volte in tre minuti, è un modo per parlare di poca lucidità e di lacune incredibili. 

Cerca mister Vecchi di variare qualcosa e nel secondo tempo escono Ronaldo e successivamente Cavion per Fausto Rossi e Proia e via via altri cambi con una prova forse di una difesa a 4 con Laezza cha va a fare il centrale con Golemic. La manovra sembra comunque più fluida soprattutto perche Rossi gioca la palla con tocchi di prima intenzione, al massimo controllo e via , Della Morte cerca di prendersi la squadra sulle spalle e di intervenire su tutti i palloni in appoggio all’attacco, il Lumezzane si chiude e aumenta il numero dei corner per i biancorossi, ci provano un po’ tutti, l’ultimo è un sinistro al volo di Proia che il portiere Filigheddu riesce a deviare con un gran volo.

Poi finisce con la sconfitta, la prima per mister Vecchi, ma si evidenziano tutte le varie lacune che hanno tormentato tutta la stagione questa squadra, e se il progetto è di arrivare ai play off  in forma piena, bisognerà ancora attendere il responso del mercato di gennaio, con tanti interrogativi da risolvere in parecchi ruoli della squadra e certezze che mister Vecchi dovrà necessariamente trovare in ogni caso,chiunque resti, chiunque parta e chiunque arrivi, senza guardare in faccia nessuno.

Queste le dichiarazioni di mister Vecchi nel dopo partita: “Da questa partita riconosco che in alcune situazioni in campo aperto possiamo andare in difficoltà; dobbiamo essere più bravi nelle coperture preventive, nell’andare a leggere e intuire il rischio che può arrivare degli avversari in modo più veloce. In questo momento dopo una partita così dobbiamo fare un passo indietro per andare alla ricerca di un equilibrio maggiore. Nonostante oggi sia stata fatta una partita buona, secondo me, dal punto di vista del possesso palla, della fase offensiva, abbiamo scoperto il fianco agli avversari. Oggi non siamo riusciti a rimediare agli errori, le altre volte eravamo più compatti in fase difensiva.

Mi fa arrabbiare molto questa partita perchè abbiamo creato tanto e trovarsi sotto è veramente assurdo. Dobbiamo cercare di far tesoro e riuscire ad usare questa sconfitta cercando di trovare delle soluzioni e un rimedio”.

Ancora un tonfo per il Lanerossi

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img