- Pubblicità -spot_img
HomeAttualitàCITTASLOW, Asolo protagonista in Polonia

CITTASLOW, Asolo protagonista in Polonia

- Pubblicità -spot_img

Una delegazione asolana, composta da rappresentanti dell’Amministrazione comunale e della società civile, è in questi giorni nella città polacca di Sianow a conclusione del progetto europeo “Co-decision Common Making Common Europe”.

Saranno anche Cittaslow, ma i loro rapporti stanno progredendo velocemente. 

In questi giorni una delegazione della città di Asolo, composta da rappresentanti dell’Amministrazione comunale e della società civile, si trova nella città di Sianow, in Polonia. 

Qui si sta avviando a conclusione il progetto “Co-decision Common making Common Europe”, iniziato lo scorso settembre, che ha visto le due “Città del Buon Vivere” di Asolo e Sianow collaborare nell’indagare quali siano i tratti distintivi dell’essere Cittaslow e come i membri delle loro comunità percepiscano l’essere parte di una Cittaslow. 

A Sianow si è svolto un tavolo pubblico che ha affrontato le seguenti tematiche: Rete di città e partenariato in azione – sull’esempio della Rete Internazionale delle Città del Buon Vivere Cittaslow; Educazione civica e cittadini, partecipazione attiva allo sviluppo locale; Partecipazione sociale come norma nella gestione della comunità democratica.

Da parte asolana sono intervenuti all’incontro pubblico l’Assessore alle Politiche sociali e giovanili Andrea Canil e la Presidente della Pro Loco Beatrice Bonsembiante

Assieme a loro hanno partecipato ai lavori del tavolo anche Andrzej Worobiec, Segretario del Comune di Górowo Iławieckie e rappresentante dell’Associazione delle Cittaslow polacche; Maciej Berlicki, Sindaco di Sianów, nonché membro del Comitato di coordinamento internazionale di Cittaslow e il dr. Krzysztof Wasilewski, Vice rettore per l’istruzione presso l’Università Tecnica di Koszalin e Capo del Dipartimento di Studi Regionali ed Europei.

L’evento ha avuto tra gli spettatori diversi Sindaci della regione polacca, alcuni dei quali aspirano ad entrare nella rete di Cittaslow e alcuni studenti delle scuole locali, per un totale di 150 persone. Canil e Bonsembiante hanno sottolineato cosa significhi per una città come Asolo essere Cittaslow e illustrato alcuni progetti concreti che vi vengono svolti. 

“Ritengo questo scambio estremamente formativo e stimolante, molte sono le idee che possiamo portare a casa e implementare anche nella nostra città – dichiara l’Assessore Andrea Canil -. Stiamo inoltre già progettando possibili altre attività da poter svolgere in comune tra le due città.”

“È stato un onore portare l’esperienza delle Pro Loco a livello internazionale – afferma la Presidente della Pro Loco Beatrice Bonsembiante -, soprattutto perché questo dà valore all’impegno dei volontari.”

Il programma continua con un’agenda fitta di appuntamenti, con diverse visite ad associazioni e ad istituzioni locali e si concluderà sabato dove la delegazione italiana parteciperà come ospite alla conferenza di Cittaslow International a Reszel.

“Questo è il bello di essere parte della grande famiglia internazionale di Cittaslow – commenta il Sindaco di Asolo e Presidente di Cittaslow International Mauro Migliorini -. Confrontarsi sulle buone pratiche amministrative, conoscere i modus operandi diversi su tematiche di interesse delle comunità locali. In questo caso con l’appoggio della Comunità Europea.” 

“Sabato questo progetto verrà presentato al Consiglio di Presidenza di Cittaslow, che vede presenti rappresentanti di tutti i continenti – aggiunge il Sindaco -. Avrò l’onore di parlare della nostra area naturalistica e didattica: BoscAsolo.”

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img