- Pubblicità -spot_img
HomeSportIl Lanerossi a Novara perde 30 secondi e subisce il pareggio 2-2...

Il Lanerossi a Novara perde 30 secondi e subisce il pareggio 2-2 al 97′

- Pubblicità -spot_img

Il Novara con 2 tiri in porta agguanta il pareggio al 97’, il Lanerossi provando e riprovando ribalta il risultato e poi si fa raggiungere sul filo di lana.

Questa in estrema sintesi la partita giocata tra Novara e Lanerossi Vicenza, una beffa questo pareggio nato da un tiro che si infrange in una selva di gambe biancorosse e biancoblu ma che nessuno dei difensori riesce a rinviare lontano mentre il novarese Scappini riesce a metterci la zampata giusta per il gol.

Ci aveva provato fina subito Proia dopo due minuti di gioco, Ferrari e ancora Proia non arrivano alla deviazione su cross di Talarico e poi Della Morte sul quale il portiere novarese Desjardins trova una deviazione miracolosa sul sette,ed è il  31’quando  si fa vivo il Novara e sulla destra trova una facile corridoio Di Munno che mette una palla al centro dell’area dove Corti lasciato colpevolmente solo deposita alle spalle di Confente.

Nella ripresa il Lanerossi tenta di arrembare in area novarese, una girata a lato di Ferrari, una punizione di Ronaldo, un colpo di testa di Ferrari, una serie di batti e ribatti in area avversaria ma i biancorossi non riescono a concretizzare, poi i primi cambi. Entra Tronchin che dà più consistenza al centrocampo, poi Costa e Sandon subentrano a Ronaldo e a  Laezza per un Vicenza sempre più offensivo con in campo anche Rolfini e all’80’ è Della Morte che pennella un cross per la testa di Ferrari che mette in rete il pareggio, Si vede che comunque non basta perché il Vicenza continua a macinare gioco alla ricerca del gol del sorpasso che arriva  al 95’, dopo che ci aveva provavo Tronchin dal limite e Ferrari ancora di testa : ancora Ferrari difende palla sulla destra e mette sul secondo palo un cross calibrato per la testa di Costa che arriva in corsa e insacca il 2-1.

Fatto, hanno pensato tutti in casa biancorossa, controsorpasso raggiunto, ma manca ancora 1 minuto e un cross da sinistra viene controllato dentro l’area biancorossa da un giocatore del Novara che tira in porta, il pallone resta lì a un metro da Confente e dalla mischia esce Scappini che beffa il Vicenza. 

Niente da dire sul piglio messo in campo dai giocatori biancorossi che erano anche riusciti a ribaltare un risultato sicuramente bugiardo, ma subire un gol in mischia a trenta secondi dalla fine della partita è dura da digerire e così questo pareggio spezza d’incanto l’euforia biancorossa che adesso trova le critiche e che se fosse invece finita con una vittoria avrebbe certamente avuto l’elogio per la partita disputata dalla squadra biancorossa, Il calcio è così, si passa dall’altare alla polvere in un attimo e non si deve mollare la concentrazione anche se tutto sembra fatto, perché,come avrebbe detto il saggio Boskov, “partita finisce quando arbitro fischia”.

Queste le parole di mister Diana dopo l’incontro : “Brucia parecchio perché pensavamo di aver fatto quello che solitamente non facciamo, cioè riprendere una partita e portarci in vantaggio. Brucia perché avevamo indirizzato la partita con grande sacrificio e ordine, siamo stati bravi maci sono mancati 30 secondi nei 100 minuti giocati , li abbiamo sprecati. Siamo tutti dispiaciuti. Facciamo un altro, ennesimo mea culpa perché abbiamo sprecato un’ulteriore occasione importante. Prima dello svantaggio, credo che se fossimo stati sul 2 o 3 a zero  non c’era nulla da dire ma l’ultima palla dev’essere quella della vita, noi forse questa cosa non ce l’abbiamo ancora dentro”.

Il Lanerossi a Novara perde 30 secondi e subisce il pareggio 2-2 al 97′

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img