- Pubblicità -spot_img
HomeSportLanerossi vs Padova 1-1

Lanerossi vs Padova 1-1

- Pubblicità -spot_img

La notizia è che il Vicenza c’è, eccome se c’è  con un primo tempo da incorniciare per sicurezza, qualità, prestanza fisica che tramortisce il Padova che non solo riesce nel primo tiro fuori di Kerwan al 38’ del primo tempo, ma che non subisce reti con la traversa di Ferrari, due accelerazioni in area di Rinaldo, il colpo di testa mancato di Sandon a un metro dalla porta, il colpo di testa di Cuomo ribattuto sulla traversa dal portiere padovano Donnaruma. 

Il Vicenza non concede spazi ai biancoscudati ed è padrone del campo in tutte le sue parti, con Costa che non solo imbriglia l’attanccante Liguori, forse il più temuto, Ronaldo che illumina il gioco, Tronchin che si muove con grande tempismo in contenimento e in ripartenza, Ferrari e Rolfini costantemente spine dolorose per una difesa padovana non impeccabile e in difesa Golemic, Cuomo e Sandon che la fanno da padroni senza sbavature. Un po’ sotto tono rispetto al solito Della Morte, ma i numerosi tifosi vicentini presenti allo stadio si sono stropicciati gli occhi. 

Con un po’ di più cinismo e precisione probabilmente la partita sarebbe finita lì.

Nel secondo tempo il Vicenza continua a tenere in controllo la partita ed è Costa che dalla sinistra al 12’ del secondo tempo mette sulla testa di Ferrari un pallone che il centravanti in torsione spedisce nell’angolo più lontano di Donnaruma per l’ 1-0.

La prevedibile sfuriata padovana viene ben contenuta dal Vicenza che concede solo al 20’ a Palumbo di farsi pericoloso con l’attaccante che si allunga il pallone con Confente in uscita e poi al 23’ uno slalom di Fusi che si porta al tiro che finisce fuori, ma è ancora Costa sempre dalla sinistra che serve in profondità Rolfini che viene anticipato di un niente sulla girata in porta. 

Poi ancora Padova che spinge con forza alla ricerca del pari e sempre Vicenza che si difende con ordine lasciando poche possibilità agli avversari. 

6  minuti di recupero con il Padova che cerca in tutti i modi di accellerare giocate e imbeccate in area ma senza mai tirare sbocchi importanti e poi ad un soffio dal fischio finale arriva il tiro da fuori area di Faedo che viene deviato da un giocatore vicentino e va ad insaccarsi dalla parte opposta della porta di Confente.

E’ 1-1  e si salva il Padova in qualche maniera da una sconfitta con  il Vicenza che si rammarica, e tanto, dopo quanto fatto vedere all’Euganeo.

Si temeva che il ritmo che la squadra vicentina  aveva trovato nelle 5 vittorie consecutive venisse frenato dal maltempo che ha fatto scivolare la partita interna con il Fiorenzuola, e invece la squadra ha dimostrato di aver imboccato la strada giusta, una squadra che si fa valere in campo in tutti i reparti dove si gioca a tutto campo sia dagli undici che scendono in campo sia dai subentrati, con una concentrazione e una continuità di linee di gioco sempre costanti, con poche sbavature, ne abbiamo una per una palla persa sulla trequarti, ma con l’aiuto continuo di tutti per tutti.

Lanerossi vs Padova 1-1

Ci sarà ancora da lavorare per mister Vecchi per riuscire a non farsi spingere troppo indietro dagli avversari ed essere pronti a ribattere lontano palloni che poi, calciati da fuori area, possono trovare deviazioni letali come successo con il Padova, ma  c’è da auspicarsi che mister Vecchi riesca non solo a mantenere tutti i giocatori  così come li abbiamo visti all’Euganeo soprattutto nel primo tempo, ma che riesca anche ad andare oltre  perché questa sarebbe sicuramente una garanzia per i play off di maggio.

Così mister Vecchi nel dopo partita: “Più gioia per la prestazione o rammarico per i due punti persi? Tutte e due le cose, non c’è una cosa che prevale, se dobbiamo guardare il nostro percorso, quello che abbiamo detto che vogliamo fare, ovvero il percorso di crescita e di lavoro in funzione dei play-off, ci portiamo a casa una grande prestazione, una grande partita, siamo venuti a fare una gran partita in casa della seconda, in casa di una squadra forte.


Mi dispiace per il goal preso così, alla fine. Dispiace soprattutto per i nostri tifosi che avrebbero meritato una vittoria, però credo che siano stati contenti di vedere una squadra che si è dimostrata forte in campo, come abbiamo fatto noi oggi. Ci portiamo a casa la prestazione, la gara e la consapevolezza che siamo competitivi con le squadre più forti di questo campionato. Ma non avevo tanti dubbi sotto questo punto di vista, volevo vederlo in campo e oggi l’abbiamo visto.  Non ci dobbiamo fermare, non dobbiamo accontentarci e voglio vedere sempre una squadra così perché, ripeto, quando si vede una passione e un seguito del genere da parte dei nostri tifosi che sono venuti qui a Padova e i nostri giocatori mettono in campo questo spirito, quest’anima, significa che meritiamo tanto e vogliamo continuare così. Se mi si chiede un voto sulla partita direi un  7 e mezzo, sicuramente un’ottima partita.”

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img