- Pubblicità -spot_img
HomeEventiOperaEstateFestival 2024

OperaEstateFestival 2024

- Pubblicità -spot_img

Il palcoscenico dell’estate da vivere!

Puntuale con l’inizio della Primavera, e come succede oramai da oltre quattro decenni, OperaEstateFestival alza il sipario sulla locandina della sua 44^ edizione, che dal prossimo 10 luglio e fino a metà settembre trasformerà ancora una volta il nostro territorio in un grande palcoscenico.

OperaEstateFestival 2024

Anche quest’anno infatti sono ben 21 le “città palcoscenico” che ospiteranno gli spettacoli della ricca locandina di un’edizione con la cui si completerà il “progetto” avviato nel 2022 e investiga sul tema delle Relazioni.

Una parola che in pratica racconta anche la storia del Festival, una storia fatta di legami che nascono e si consolidano nel tempo interagendo col patrimonio culturale, l’ambiente ed il benessere sia individuale che fisico.

Un tema che è ben evidente e rappresentato dalla bella illustrazione, realizzata da Agnese Scapin, che accompagnerà graficamente il Festival.

In attesa di conoscere anche le locandine del Minifest e delle rassegne cinematografiche, due iniziative che da sempre incontrano il favore del pubblico, la locandina dell’edizione del 2024 parla di oltre 100 spettacoli di danza, teatro, musica e circo contemporaneo a Bassano del Grappa e negli altri Comuni dell’area Pedemontana Veneta.

OperaEstateFestival 2024. Un’edizione che, come ha spiegato in conferenza stampa Rosa Scapin, il direttore di Operaestate che ha davvero visto nascere questa manifestazione, “romperà gli steccati tra le singole arti performative e sarà connotato da una forte multidisciplinarietà, con progetti che uniscono i molti linguaggi della scena”.

Con la direttrice che nella presentazione ha tenuto a precisare che “la locandina estiva è la sintesi di un progetto permanente che in verità dura tutto l’anno e che abbraccia i temi del patrimonio materiale e immateriale e degli ecosistemi ambientali, culturali e di innovazione.”  

Il tutto per un programma davvero ricchissimo a che sicuramente incontrerà i gusti di molti con un Festival che l’anno scorso ha visto la presenza di oltre cinquantamila spettatori, un numero che quest’anno potrebbe essere addirittura superato con Operaestate che, come sempre, può anche contare su prestigiosi sostegni, progetti e collaborazioni internazionali, e che anche quest’anno proporrà delle “residenze artistiche” per valorizzare giovani talenti.

Tra le tante proposte da segnalare l’esecuzione, il 4 agosto a Bassano, nella splendida cornice del Teatro al Castello “Tito Gobbi”, della Nona Sinfonia di Beethoven con l’Orchestra di Padova e del Veneto, diretta da Marco Angius, per ricordare il duecentesimo anniversario della sua prima esecuzione, a Vienna. Un inno alla pace e alla solidarietà, un segno di speranza per quello che stiamo vivendo.

Dal 21 agosto al 1 settembre poi ci sarà B.Motion, la sezione del Festival dedicata ai linguaggi del contemporaneo e agli artisti emergenti, col calendario che quest’anno proporrà un unico cartellone “interdisciplinare” con la fusione delle varie arti performative.

OperaEstateFestival 2024

Tutto il programma del Festival: www.operaestate.it/it/festival/programma

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img