- Pubblicità -spot_img
HomeUtilitàAziende - LavoroPiù di cento eventi e 22 APP sviluppate

Più di cento eventi e 22 APP sviluppate

- Pubblicità -spot_img

I NUMERI DELL’INNOVATION LAB DEL CAMPOSAMPIERESE
I CITTADINI DI OGNI ETÀ SPERIMENTANO LA «CULTURA DIGITALE»

Antonella Argenti, presidente della Federazione dei Comuni del Camposampierese: «Officine Digitali è una sfida vinta, che ha fissato i presupposti per assottigliare quel divario digitale e tecnologico, spesso sinonimo o anticamere di divario, se non emarginazione sociale»

Più di cento eventi, oltre mille persone raggiunte e 22 app sviluppate: sono questi alcuni dei numeri che raccontano l’attività di Officine Digitali, il primo Innovation Lab della provincia di Padova. Il progetto della Federazione dei Comuni del Camposampierese ha come sede l’immobile rigenerato, in collaborazione con Università Iuav di Venezia, a San Giorgio delle Pertiche, ma di fatto ha creato un ecosistema virtuoso che ha avvicinato, in tutto il territorio della Federazione, i cittadini alle opportunità offerte dalle nuove tecnologie. Giovani e meno giovani, attraverso le diverse tipologie di eventi e di attività, hanno potuto così sperimentare quella “cultura digitale” sempre più a misura di cittadino. Tutte le attività di Officine Digitali sono state raccontate nell’Innovation Lab Night che si è tenuta venerdì 20 ottobre nella sede dell’Innovation Lab.

Commenta la presidente della Federazione dei Comuni del Camposampierese, Antonella Argenti: «Con oggi tiriamo le somme di un progetto che in questi mesi ha saputo innovare ed includere, rispondendo a quel bisogno di cultura digitale che sempre più sta interessando cittadini di tutte le età, provenienze e professioni.

In questo il ruolo di Federazione è stato determinante fin dall’inizio perché è proprio grazie all’unione delle sinergie insita tra i Comuni che compongono l’ente che è stato possibile attivare Officine digitali, il primo ed unico Innovation Lab della provincia di Padova.

Oggi, numeri alla mano, possiamo dire che quella di Officine digitali è una sfida vinta, che ha fissato i presupposti per assottigliare quel divario digitale e tecnologico, spesso sinonimo o anticamere di divario, se non emarginazione sociale. La strada da fare è ancora tanta ma strumenti e progetti non ci mancano per continuare ad agire ed investire sull’indotto dell’Innovation Lab che, in pochissimi mesi, ha prodotto ricadute concrete sulla crescita culturale dei cittadini e sui servizi sviluppati a beneficio della Federazione».

GLI EVENTI

Più di cento eventi si sono disseminati nel territorio, fra la sede di San Giorgio delle Pertiche, palestre digitali e altre strutture comunali. Dagli incontri di alfabetizzazione digitale all’hackathon, dagli aperitivi ai momenti di divulgazione: tipologie differenti per raggiungere target di popolazione diversi.

Da segnalare i sette seminari di alta formazione, organizzati da Ca’Foscari Challenge School, che hanno visto il coinvolgimento di almeno due docenti universitari e un testimonial aziendale in ogni occasione, contribuendo così a rendere più stretto il legame fra accademia e mondo produttivo.

Tanti i ragazzi coinvolti: gli studenti dell’Istituto Newton-Pertini di Camposampiero, ad esempio, hanno partecipato a dei corsi di capacity building – nell’ambito di un percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento di alternanza scuola/lavoro –  organizzati dalla cooperativa LaEsse e Associazione Techstation, per poi diventare loro stessi aiutanti formatori agli eventi di alfabetizzazione nelle palestre digitali del territorio, creando anche dei “kit formativi” lasciati a disposizione della cittadinanza. Cinque giornate di contamination lab sono state organizzate da Ca’Foscari Challenge School, in particolare da Upskill 4.0, costruendo così un piano di sviluppo del progetto per il futuro. Ogni martedì, infine, l’Innovation Lab ha messo a disposizione un facilitatore digitale, ossia una persona a servizio della cittadinanza per rispondere alle domande di qualsiasi tema, dalla posta elettronica allo SPID, ma anche il semplice trasferimento di foto nei vari dispositivi.

LE APP

Officine Digitali ha visto sviluppare anche 22 app, divise per tematiche e funzionalità. Sette sono state le app di mappatura del tessuto aziendale della Federazione, tre le app hanno invece esplorato i trend demografici, una è stata dedicata alla raccolta informatizzata di contributi e feedback provenienti dagli utenti della ciclovia Treviso-Ostiglia. A queste si aggiungono due web app per la segnalazione e la gestione manutentiva di eventuali interventi lungo il corso della stessa ciclovia, sei web app per la registrazione, prenotazione, gestione e amministrazione degli utenti e degli spazi dell’Innovation Hub di Officine Digitali e tre app per la gestione e amministrazione dei centri di facilitazione digitale in tutto il territorio della Federazione dei Comuni del Camposampierese.

Nel corso del progetto sono state prodotte quarantaquattro infografiche statiche, il cui scopo principale consiste nella comunicazione tramite elaborati grafici, di dati riguardanti i comuni della Federazione dei Comuni del Camposampierese. Sono stati prodotti infine anche 23 dataset già disponibili per la consultazione sul portale Open Data Veneto. 

INNOVAZIONE DIGITALE

L’Innovation Lab nel Camposampierese non è soltanto una struttura dedicata all’approfondimento delle competenze digitali, ma rappresenta un tassello importante all’interno dell’ecosistema di innovazione locale.

Innanzitutto, l’Innovation Lab agisce da catalizzatore sociale, promuovendo la collaborazione e la condivisione delle conoscenze all’interno della comunità. L’incrocio di diverse prospettive e competenze genera idee fresche e soluzioni creative che possono essere applicate in settori apparentemente distanti dal digitale. Inoltre, l’Innovation Lab è un laboratorio di sperimentazione. Le nuove idee non sono confinate solo alle tecnologie digitali, ma si estendono anche ad altri campi tecnici e creativi. Infine, l’Innovation Lab funge da ponte tra formazione e azienda. Favorisce la collaborazione tra scuola, università, centri di ricerca, imprese e startup, creando una rete di conoscenze e risorse. Per queste ragioni, Innovation Lab rappresenta un importante patrimonio che il territorio eredita dal progetto Officine Digitali.

PALESTRE DIGITALI E PARTNER


Ma l’alfabetizzazione digitale, uno degli obiettivi di Officine Digitali, passa anche dal lavoro che si svolge all’interno delle dieci palestre digitali, una per ogni comune: luoghi dove si mette in contatto la cittadinanza con le opportunità offerte dalla digitalizzazione. Officine Digitali è un progetto finanziato con fondi del POR FESR 2014-2020, asse 2 azione 2.3.1. (DGR 291/2019) per un importo complessivo di 697mila euro, che intreccia le competenze di diversi partner: Alterevo SB, Quantitas SRL, Blum Comunicazione, IUAV Venezia, Ca’ Foscari Challenge School, Cooperativa La Esse, Associazione Techstation Padova, ISS Newton-Pertini di Camposampiero, ITT Eugenio Barsanti di Castelfranco Veneto, ITI Francesco Severi di Padova.

Più di cento eventi e 22 APP sviluppate

Blum. Business as a medium

Enrico Albertini | enrico.albertini@blum.vision
+39 347 4704995

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img