- Pubblicità -spot_img
HomeCronacaRossano Veneto: bimbo di pochi mesi trovato morto

Rossano Veneto: bimbo di pochi mesi trovato morto

- Pubblicità -spot_img

Trovato morto bimbo di pochi mesi: dormiva nel letto coi genitori

Il bambino è morto nella notte fra mercoledì 14 e giovedì 15 giugno mentre dormiva nel lettone con i genitori e il fratellino. Il bimbo, si ipotizza, potrebbe essere stato vittima della sindrome della morte in culla.

La tragedia è avvenuta a Rossano Veneto, in provincia di Vicenza. I genitori, notando che il bambino non si svegliava, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. I sanitari del 118 hanno provato a rianimare il bebè, successivamente trasportato all’ospedale di Bassano del Grappa. Disgraziatamente, giunto al pronto soccorso il piccolo è stato dichiarato morto.

La sindrome della morte in culla (SIDS)

La sindrome della morte improvvisa del lattante (Sudden Infant Death Syndrome – SIDS), conosciuta anche come morte in culla (“Crib death”), consiste in un decesso improvviso di un bambino di età compresa tra un mese e un anno, che rimane inspiegato dopo una approfondita indagine, comprensiva di un dettagliato esame delle circostanze e del luogo dove è avvenuta la morte, della revisione della storia clinica e di una autopsia completa.

Non esistono dati nazionali sull’incidenza del fenomeno, mancando un sistema di rilevazione omogeneo; in Italia, in passato, è stata calcolata nell’ordine del 1-1,5‰ dei nati vivi, ma è attualmente in netto declino per la maggior attenzione nel mettere a dormire i neonati in posizione supina. Ora è stimabile attorno allo 0,5‰, ovvero 250 nuovi casi SIDS/anno

Il picco è fra i 2 e 4 mesi di età, soprattutto nel periodo invernale ed è più rara dopo i 6 mesi.  Nel primo mese si parla di SUEND (Sudden Unexpected Early Neonatal Death) entità a sé stante.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img