- Pubblicità -spot_img
HomeUltime NewsUn ciclo di incontri contro le mafie per le scuole superiori

Un ciclo di incontri contro le mafie per le scuole superiori

- Pubblicità -spot_img

Per la lotta e la sensibilizzazione contro le mafie

È stata presentata questa mattina, presso l’Auditorium Marino Grimani, la quinta edizione del percorso di sensibilizzazione e lotta contro le mafie dedicata agli istituti di scuola secondaria superiore.

Il ciclo di incontri dal titolo “L’altra economia: legalità, impresa e ambiente” rientra nell’ambito del Protocollo d’Intesa firmato dalla Sezione Regionale dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, Libera e Unioncamere Veneto.

Il programma degli incontri

Il percorso si svilupperà in sei incontri da due ore ciascuno che tratteranno le seguenti tematiche:

  • I fondamenti per una libera economia: concorrenza, rispetto delle regole, rispetto dei contratti di lavoro quale contrasto alla penetrazione del fenomeno mafioso in Veneto” per capire quali sono le dinamiche che portano le mafie a svolgere attività d’impresa in Veneto.
  • Il ruolo delle Camere di Commercio” e gli strumenti proposti per la lotta alla criminalità; la ricerca sulla presenza e la percezione delle mafie e della corruzione nel nostro Paese e la fotografia della realtà veneta” condotto da Unioncamere Veneto.
  • La crescita imprenditoriale in specifiche realtà territoriali” con testimonianze dirette di imprenditori che racconteranno cosa significa fare impresa in situazioni o contesti in cui è presente la criminalità mafiosa e un focus sui beni confiscati alla mafia ed il loro utilizzo sociale (condotto dalla Sezione del Veneto dell’Albo Gestori Ambientali).
  • Fare impresa rispettando l’ambiente: adempimenti, strumenti, criticità” con focus sulla gestione dei rifiuti (a cura della Sezione del Veneto dell’Albo Gestori Ambientali).
  • Ambiente: focus su ecomafie” a cura di Libera e “Ambiente: focus economia circolare” a cura di Unioncamere Veneto.

Gli incontri organizzati da Libera


Oltre ai cinque incontri, verranno proposte alle scuole ulteriori attività facoltative la cui realizzazione sarà curata da Libera:

  • Gioco di ruolo da realizzarsi dal vivo, a scuola durante il quale gli studenti, sotto la guida di un formatore, potranno toccare con mano le dinamiche che portano le mafie ad essere presenti all’interno dell’economia e come la loro azione influenzi il corretto funzionamento del libero mercato.
  • Visita ad un bene confiscato alle mafie in Veneto e riutilizzato a fini sociali, per potere “toccare con mano” un bene confiscato e apprezzare il valore del suo riutilizzo a fini sociali.
  • Partecipazione ad un’udienza in uno dei processi per mafia attualmente trattati dai Tribunali del Veneto – attività per la quale è necessario ottenere una specifica autorizzazione ad hoc da parte dell’Autorità Giudiziaria – preceduta da un momento formativo sul processo in classe prima della partecipazione all’udienza.

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img