HomeSportUn Lanerossi organizzato batte la Giana Erminio 3-1

Un Lanerossi organizzato batte la Giana Erminio 3-1

- Pubblicità -spot_img

Comincia a metterci del suo mister Vecchi e lo si vede dalla schieramento in campo con difesa a tre e debutto del neo acquisto Cuomo al posto dello squalificato Laezza, centrocampo a quattro con Fausto Rossi e Cavion a dirigere le operazioni con Costa sulla corsia di sinistra e De Col su quella di destra e davanti Della Morte a destra, Ferrari al centro e Pellegrini a sinistra vanno a  formare un attacco che ricerca la velocità di manovra e di inserimento.

Della Morte in particolare va ad inserirsi un po’ in tutte le parti del campo , con Pellegrini che si da un gran da fare ad incrociare e Ferrari che soffre un po’ meno anche le triplici marcature cui era abituato, anche se il controllore più vicino non si tira certo indietro nei contrasti.

Si vede così una squadra ben organizzata ma soprattutto consapevole dei movimenti che ciascuno deve fare e una velocizzazione della manovra che Fausto Rossi con molta sagacia tecnico tattica alimenta con continuità e velocizzazioni.

Ne viene fuori dopo 4 minuti un Pellegrini lanciato solo davanti al portiere avversario che sbaglia di niente la rete e subito dopo questa volta Della Morte ancora da solo davanti a Zacchi conclude invece in rete.

E’ l’ 1-0 ma la squadra non si ferma e continua  il suo gioco offensivo che porta ad un affondo di Della Morte sulla sinistra su assist di Ferrari, palla in mezzo che De Col trasforma nel 2-0 e ancora Pellegrini che, lanciato nuovamente da solo verso la porta viene visibilmente strattonato da dietro con l’unica sua colpa di aver cercato di rimanere in piedi ma l’arbitro, sig  Sacchi di Macerata, non concede una evidentissima punizione dal limite per i biancorossi ma soprattutto un sacrosanto cartellino rosso a difensore della Giana Erminio.

E poi improvvisamente la rete avversaria che Vecchi ha così commentato : “potevamo finire il primo tempo con un uomo in più, visto il fallo su Pellegrini, oppure con un 3-0 su uno schema ben riuscito su un calcio d’angolo, dove avevamo liberato un uomo al tiro dentro l’area, c’è stata la ribattuta del portiere e casualmente è arrivata a loro, sono ripartiti, potevamo essere un po’ più maliziosi, fermando l’azione prima, siamo rientrati comunque con tanti uomini, ma poi ci hanno fatto goal”

Nella ripresa cerca di giocare la Giana Erminio e i biancorossi sembrano avere un’inerzia inferiore alla prima parte di gara, subiscono maggiormente  a arretrano la linea a difesa della propria porta non disdegnando però rapidi capovolgimenti di fronte con i tre davanti che non si fanno certo pregare in fatto di corsa, poi i cambi e la freschezza di Rolfini porta il giocatore a ricevere un lancio filtrante giusto per arrivare a tu a tu per tu con il portiere Zacchi e batterlo per il 3-1 finale.

Oggi i tre davanti dovevo cambiarli perché sono calati molto – commenta Vecchi – e gli altri ho cercato di mettere gente più solida e sostituire ad esempio Costa che aveva un principio di crampi, Rossi che comunque aveva corso per 90 minuti, quindi i cambi sono dovuti a questo. La fiducia la dobbiamo cercare di trovare nel palleggio, a sprazzi nel secondo tempo abbiamo fatto vedere di saper tener la palla dall’altra parte, dobbiamo cercare di mantenerla di più ed essere un po’ più propositivi, non farci intimorire troppo. Però, in questo momento per noi, era troppo importante portare a casa una vittoria e quindi anche i ragazzi sono scusati, diciamo così, se nel secondo tempo sono entrati guardando più dietro, che magari davanti”.

Un Lanerossi organizzato batte la Giana Erminio 3-1

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img
Rilevanti
- Pubblicità -spot_img
Ultime News
- Pubblicità -spot_img